venerdì 20 gennaio 2012

Mamma dammi la luna!

"Mamma dammi la luna, la voglio adesso!" chiedeva Bonzo ieri sera, in Time Out sul divano.
"Cioè?"
"La luna mamma, dammela adesso!" insisteva il nanetto.
Quante volte BonzoMamma era additata dai suoi genitori come una che voleva la luna, tradotto "non rompere abbiamo detto di no!". 
Memore delle sue aspettative lunari frustrate, BonzoMamma ha detto che si vedrà cosa fare.
E' stato subito allertato l'Ing. BonzoBabbo per allestire un razzo e compiere il miracolo della trasvolata. "eh?! ma la normalità qualche volta noi no?" ha chiesto ridendo.
Cosa è la normalità? Un bambino di 4 anni che chiede la luna è magico, romantico e bellissimo. Bonzo è sempre sorprendente e immaginifico.
L'altra mattina mentre faceva pipì ha chiesto anche "Mamma ma quando andiamo nello spazio a fare i pirati come Capitan Harlock?".
Insomma un bambino con lo sguardo rivolto al cielo, ai colori della fantasia, ancorato al magico dentro e fuori di lui.
Certo magari con poco senso della misura... ma quella non è (ehm) una qualità familiare... BonzoMamma non è certo una donnina umile... BonzoBabbo è uno snobbish intellettuale di sinistra... e se amassimo la misura certo non aspetteremmo il terzo Bonzetto.
L'unico problema è che la casa dello gnomo forse per 4 smisurati egotici già era piccola, il quinto ecco non c'entrerà a meno di comprimere gli altri. E questo ridimensionamento sarà davvero "esplorare nuovi mondi... là dove nessun Bonzo è mai giunto prima!"

3 commenti:

franci ha detto...

Cara bonzo mamma ...ho letto anche il post di ieri ...e so di aver sorriso ...ma non mi ricordo se ti ho risposto .... (celapossofare)

intanto ti dico : che bello! Se voi siete contenti nessun commento "no buono" deve ferirvi ....

e poi vuoi mettere cinque cuori sulla luna? ...

e certo che lo spazio .... non dirmi che in tutto questo volete pure traslocare.......;D

Bonzomamma ha detto...

traslocare... non lo so. Vorrei una casa enorme con tetti altissimi corridoi infiniti e un giardino... la casa dello gnomo è Roma centro storico, soffitti 2,20 m, mq cc 60-65, piano nobile (ehm ex alloggio guardie).
Diciamo che a volte ho un pò d claustrofobia... però noi amiamo questa casa, passeggiare per il centro, stare in una ex torre...
vedremo... ogni figlio come per magia porta con se i cambiamenti necessari a farsi spazio, almeno io così credo... vediamo bebè cosa propone!

Fux@ ha detto...

Che carino questo racconto bonzico... mi ci ritrovo, in parte, anche io!